15 giorni
Durata
Settembre
Periodo
Bangalore, Chennai, Chettinad Madurai, Cochin, Hassan, Kumarakom, Kumbakonam, Mysore, Periyar, Pondicherry, Tanjore
Località

Partenza di gruppo dedicata

Un viaggio di 15 giorni alla scoperta dell’India del Sud: la regione del Tamil Nadu con la sua cultura originale, i suoi templi in pietra e le danze classiche che rappresentano un’esperienza unica a cui fanno da contorno i saporiti piatti della cucina locale diversa da tutto il resto del paese; Periyar, con la sua famosa riserva naturale, dove vivono bisonti, sambar, cinghiali ed elefanti; Kumarakom, paradiso per gli osservatori degli uccelli stanziali e migratori; il Kerala, dove scelse di vivere, secondo la leggenda, la dea guerriera Bhadrakali; Cochin, città dal passato coloniale, felice sincretismo di culture diverse. Si vola in Karnataka, uno degli stati più arcaici del sud della regione, ne fa eccezione Bangalore, capitale dell’informatica, la Silicon Valley dell’India punto di partenza per dirigersi alla volta di Mysore, nota per il palazzo di Tipu Sultan in stile indo saraceno. Ultima tappa del viaggio è Hassan che conserva antiche testimonianze della dinastia Chola e Hoysala. Il viaggio richiede un buon spirito di adattamento per alcuni lunghi trasferimenti in pullman ed il cibo piuttosto speziato. Viaggio in concomitanza del festival Dussehra che si celebra per dieci giorni consecutivi a Mysore. Il decimo giorno, ovvero il 30 settembre,rappresenta il culmine dell’intera celebrazione e si prenderà parte ai festeggiamenti in un clima gioioso caratterizzato da un tripudio di colori, suoni musiche e luci.

COMBINAZIONE HOTELS CATEGORIA 4* (o similari) 

HOTELS ENVISAGED

CITTà HOTEL NOTTI DATE STATO
Chennai The Turyaa – Deluxe 01 21/22 Sep’17 OK
Pondicherry The Atithi – Superior 01 22/23 Sep’17 OK
Kumbakonam Paradise Resort – Nagarathu Veedu 01 23/24 Sep’17 OK
Chettinad Chidambara Vilas – Heritage 01 24/25 Sep’17 OK
Madurai Fortune Pandayan – Club room 01 25/26 Sep’17 OK
Periyar Cardamom County – Non A/C Periyar 01 26/27 Sep’17 OK
Kumarakom Abad Whispering Palms – Garden View 01 27/28 Sep’17 OK
Cochin Casino – Standard 01 28/29 Sep’17 OK
Bangalore Regenta (Airport Hotel) – Standard 01
Mysore Royal Orchid Metropole – Deluxe 02 29/02 Oct’17 OK
Hassan The Hoyasala Village – Cottage 01 02/03 Oct’17 OK
Bangalore Regenta (Airport Hotel) – Standard 01 03/04 Oct’17 OK

 

Voli in opzione, partenza da Roma Fiumicino

  •  EK   98   20SEP ROMA FCO – DUBAI 15.25 – 23.25
  • EK  544   21SEP DUBAI – MAADRAS  02.45 – 08.25
  • EK  565   4OCT BANGALORE – DUBAI 10.20 – 12.45
  • EK   95   4OCT DUBAI – ROMA FCO 15.45 – 20.05

Quote individuali di partecipazione, a partire da:

Prezzo per persona in camera doppia € 2.090
Supplemento singola € 580
Tasse aeroportuali soggette a variazione € 355
Visto individuale indiano € 95

Note: Partenza di gruppo dedicata minimo 15 partecipanti paganti. In caso di mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti, la quota verrà rinegoziata. La presente quotazione non costituisce proposta contrattuale ed è soggetta a riconferma al momento del blocco dello spazio in base alla effettiva disponibilità dei servizi alberghieri e dei voli e delle disponibilità delle classi di prenotazione.

Assicurazione facoltativa annullamento:

ASSICURAZIONE ANNULLAMENTO
Costo individuale del viaggio                Premio Lordo per Persona
  • Fino a Euro 2.000                                           Euro 45
  • Fino a Euro 3.000                                           Euro 70
  • Fino a Euro 4.00                                             Euro 95
  • Fino a Euro 5.000                                           Euro 115

La quota comprende:

Voli intercontinentali Emirates via Dubai o altro vettore Iata con diverso istradamento, in classe economica speciale, secondo disponibilità.
Voli domestici Cochin-Bangalore in classe economica, incluse le tasse inseribili nei biglietti. (franchigia bagaglio 15 Kg)
Biglietto d’ingresso e posto a sedere per assistere alla processione di Mysore durante il Dusshera
Sistemazione in camera doppia nella categoria indicate negli Hotel menzionati, o se non disponibili altri della stessa categoria.
Trattamento come da programma pensione completa
Trasferimenti con pullman privato con aria condizionata (inclusa 1 bottiglietta di acqua a persona)
Visite e ingressi menzionati nel programma con guida accompagnatore parlante italiano.
Cerimonia Aarti a Madurai, escursione in barca in condivisione a Periyar, giro in bicicletta a Pondi cherry, cooking show a Kumbakonam, trekking nella riserva di Periyar, 1 trattamento ayurvedico, Abhyangam, a persona presso il resort Abad a Kumarakom
Gadgets, etichette bagaglio e documentazione illustrativa varia
L’assicurazione per l’ assistenza medica, il rimpatrio sanitario ed il danneggiamento al bagaglio
Polizza viaggi rischio zero

La quota non comprende:

Il visto India
Le tasse aeroportuali da inserire nel biglietto
Eventuali tasse aeroportuali locali da pagare localmente, tassa per l’uso di fotocamera e/o videocamera durante le visite
Le bevande, le mance, gli extra di carattere personale, eccedenza bagaglio
Le escursioni facoltative e tutto ciò non evidenziato nella voce “la quota comprende”

Tasso di cambio € 1 = INR 73

Variazioni dei cambi con oscillazioni maggiori del 3% comporteranno un adeguamento dei costi e verranno comunicati entro i 20 giorni dalla partenza.

1

1° giorno 20 settembre ITALIA – CHENNAI (-/-/-)


Partenza dall’ Italia per Chennai, con voli di linea Emirates  via Dubai, o altro vettore Iata con diverso istradamento.
Pasti  e pernottamento a bordo.
2

2° giorno 21 settembre CHENNAI (-/L/D)


Arrivo a Chennai nelle prime ore del mattino. Disbrigo delle formalità di ingresso e doganali. Incontro con la guida locale e inizio delle visite della città, capitale del Tamil Nadu. La Compagnia delle Indie orientali stabilì qui sin dal XVII secolo uno dei primi insediamenti indiani. La città, a differenza di Bombay e Calcutta non possedeva un porto naturale, ma nonostante ciò prosperò soprattutto grazie al basso costo del cotone locale. Caratteristica ricorrente nell’architettura della compagnie delle Indie è un particolare tipo di tinta candida, detta chunam, realizzata con calcare e conchiglie che rende i muri così trattati quasi accecanti nella forte luce estiva. Visita del Forte St George,un imponente complesso iniziato nel 1654, all’interno del quale si trova il più vecchio edificio inglese ancora intatto in India: la St Mary’s Church; dell’High Court, costruita nello stile indo-saracenico in voga nel XIX secolo ed infine del e la cattedrale di San Tommaso. Pranzo in ristorante  locale. Nel pomeriggio esplorazione  del quartiere Mylapore (passeggiata di circa  3  ore) uno dei primi insediamenti nella’area del Tamil Nadu risalente al primo secolo a.C. oggi questo quartiere è ricco di venditori ambulanti, ristoranti, antichi templi e rappresenta lo specchio della tradizione tamil sosta fotografica  presso il Tempio di Kapaleeshwarar.
Rientro in hotel cena  e pernottamento.
3

3° giorno 22 settembre CHENNAI – MAHABALLIPURAM - PONDICHERRY (B/L/D)


Prima colazione. Al mattino partenza in auto per Pondicherry (km. 165, circa 5 ore di viaggio). Lungo tragitto sosta per la visita Templi di Mahabalipuram, costruiti nel VII secolo dai Pallava. Il complesso consta di 14 templi scavati nella roccia, nove monoliti Rathas, tre templi in pietra e due pregevoli bassorilievi, di cui il più famoso è la Penitenza di Arjuna. Pranzo in ristorante locale. Proseguimento per Pondicherry: all’arrivo sistemazione in albergo e visita dell’Ashram di Aurobindo Ghose, filosofo, mistico e politico indiano.
Cena e pernottamento in albergo.
4

4° giorno 23 settembre PONDICHERRY - KUMBAKONAM (B/L/D)


Al mattino passeggiata in bicicletta per Pondicherry pedalando dal quartiere musulmano al Goubert market, quando questa cittadina ancora assopita inizia  a  pulsare  a  rimo di vita. Rientro in hotel per  la  colazione. Partenza per Kumbakonam (km. 230, 6 ore circa) visitando lungo il percorso Chidambaram, Darusuram e Gangaikondacholapuram.
A Darusuram si trova l’Airatesvara Temple, bell’esempio di architettura Chola, con colonne fittamente decorate da sculture in miniatura mentre a Gangaikondacholapuram si trova un tempio consacrato a Shiva, costruito da Rajendrea rappresenta sicuramente una fase più avanzata dell’arte dei Chola. Arrivo a Kumbakonam sistemazione in albergo. Si assisterà ad uno show coking presso il ristorante del Paradise  Resort
Cena e pernottamento.
5

5° giorno 24 settembre KUMBAKONAM – TANJORE – CHETTINAD (B/L/D)


Prima colazione. Partenza per Chettinad (186 Km circa  5 ore)visitando lungo il tragitto Tanjore e Trichy. Tanjore fu fondata dai Chola, dominatori da secoli di questa regione, divenne poi la capitale di Rajaraja I. Durante il suo regno e quello di suo figlio si ebbe un grande allargamento dei confini. I Chola divennero ricchi con il commercio di seta, cotone, spezie, droghe e gioielli, legno di sandalo e canfora, sviluppando parimenti l’agricoltura. Le differenze delle caste si fecero sempre più nette, il potere temporale si fuse con quello spirituale: si venerarono le immagini dei monarchi del passato e il raja-guru o sacerdote del re ne divenne il principale consigliere non solo spirituale ma anche politico. Visita il Tempio di Brihadishvara, che  rappresenta l’emblema di questa nuova concezione del governo. Costruito in granito, racchiude nel suo interno una grande statua di Nandi o toro sacro, ricavato da un’unica pietra, lungo circa 6 metri ed alto 3 metri.. Dopo la visita del tempio, si ammirano le sculture Chola in bronzo esposte con sobrietà ed eleganza nel museo del Palazzo Nayaka, costruito a partire dal 1550, un imponente edificio in pietra le cui costruzioni sono disposte intorno a diversi cortili. Nel pomeriggio escursione a Trichy, conosciuta come “Città della roccia sacra”. Le sue origini si perdono nei secoli precedenti all’era cristiana. Visita del tempio di Srirangam, dove i pellegrini ed i fedeli celebrano i rituali sulla riva del fiume Cauvery. Qui in dicembre si celebra una grande festa, Vaikunta Ekadasi o Festa del Paradiso, che dura 21 giorni.  Arrivo a  Chettinad.
Sistemazione in hotel cena e pernottamento.
6

6° giorno 25 settembre CHETTINAD -MADURAI (B/-/D)


Prima colazione. Al mattino visita dei villaggi che  caratterizzano Chettinad incluso il Karaikudy noto per la tessitura del cotone, qui  le  donne  avranno la possibilità di indossare  il tradizionale saari.
La tradizione culturale del Chettinad è tra le  più interessanti dell’ india  meridionale: famosa  per la  lavorazione del legno e del cotone nonché per l’architettura originale: magioni spettacolari e bellissimi templi si ergono qui come miraggi, pur essendo assolutamente reali Pranzo in ristorante locale. Proseguimento per Madurai (km. 90, 3 ore). All’arrivo. Visita del Palazzo di Tirumala Nayaka, in stile indo-moghul nel 1636. Di grande effetto è lo Svarga Visalam ( padiglione celeste), struttura ottagonale formata da archi in muratura senza travi di supporto. In serata si assisterà ad una cerimonia Aarti al Tempio Meenakshi.
Cena e pernottamento.
7

7° giorno 26 settembre MADURAI – PERIYAR (B/-/D)


Prima colazione. Al mattino visita del Tempio di Meenakshi, dedicato alla “dea dagli occhi di pesce “ e al suo sposo Sundareshwara. Al suo interno la piscina sacra del loto d’oro. Una leggenda racconta che quando una nuova opera letteraria veniva presentata a corte, veniva immersa in queste acque. Se restava a galla era un capolavoro, in caso contrario un pessimo testo. Nel pomeriggio partenza per Periyar (km. 160, 4 ore). All’arrivo escursione in barca sul lago Periyar per ammirare la natura: sulle sue rive si trova la Riserva di Caccia in cui vivono diverse specie di animali selvatici, come sambar, elefanti, bisonti e scimmie.
Sistemazione nelle camere dell’hotel prescelto: cena e pernottamento.
8

8° giorno 27 settembre PERIYAR – KUMARAKOM (B/L/D)


Al mattino, passeggiata nella giungla, nella  riserva  di Pariyar per  conoscere  meglio la  flora e la  fauna di questo parco naturale. Prima colazione in hotel  Nel pomeriggio partenza per Kumarakom (km. 127, circa 4 ore). All’arrivo sistemazione nelle camere dell’hotel prescelto. Prevista  una  sessione di trattamento ayurvedico Abhyangam   della durata  di circa   un’ora *Il termine Abhyangam significa ‘massaggio,  manipolazione del corpo’. Si procede all’inizio all’unzione del corpo con oli medicati tiepidi cui vengono aggiunti miscele di erbe o di oli essenziali. Il massaggio può durare  circa  un’ora, il paziente viene invitato a sottoporsi a una doccia calda che aiuta a rimuovere gli oli dalla pelle. Tra i benefici di questo massaggio vanno annoverate le proprietà antistress, incremento delle difese immunitarie dell’organismo, eliminazione delle tossine. Abhyangam è un massaggio rivitalizzante, indicato per  prevenire  l’affaticamento e l’invecchiamento dei tessuti
Cena e pernottamento
9

9° giorno 28 settembre KUMARAKOM - COCHIN (Backwaters) (B/L/D)


Primacolazione. Prime  ore  del mattino libere dedicate al relax a  seguire escursione in barca (tipiche  kettuwallams) nelle Backwaters, la vasta rete di canali (circa 900 kms) che collegano il litorale ai vari villaggi situati nell’interno. Rappresentano la prima via di comunicazione precedente alla costruzione delle strade, ed ancor oggi vengono utilizzate per i commerci e gli spostamenti. Lungo il loro percorso si intravedono villaggi la cui vita sembra essersi fermata nel tempo. Pranzo semplice a bordo dell’imbarcazione.  Sbarco e trasferimento a  Cochin.
Nel pomeriggio si assisterà ad uno spettacolo di danze “Kathakali” in teatro sistemazione  in hotel cena e pernottamento
10

10° giorno 29 settembre COCHIN - BANGALORE (B/L/D)


Prima colazione. In mattinata visita della città. Cochin sorge su svariate isolette dove il mare si congiunge con il Lago Vembanad, la storia racconta che San Tommaso giunse su questo istmo nel 50 d.c. circa dando origine alla comunità cristiana dei Moplar. In seguito giunsero Ebrei, Cinesi, Persiani e nel 1502 i Portoghesi. Vasco de Gama vi costruì una fabbrica portoghese per l’esportazione delle spezie. Albuquerque, giunto qui nel 1503 con dei frati iniziò la costruzione del forte e della chiesa. Dopo alterne dominazioni da parte di Inglesi, Olandesi e Francesi, nel 1795 gli Inglesi si impadronirono del suo porto strategico e redditizio. Oggi il fulcro economico della città è rappresentato dal porto commerciale da cui parte la straordinaria produzione del paese: gomma, cocco, banane, zenzero e anacardi. Si visita dall’esterno il Palazzo Olandese (Mattancherry Palace chiuso il venerdì) eretto in realtà dai portoghesi nel 1557 per il raja Veera Keralavaram per ottenere favori commerciali; la Sinagoga Pardesi (chiusa il sabato), costruita nel 1568 e distrutta dai Portoghesi , venne ricostruita nel 1664. Al suo interno albergano pace e serenità, anche se l’esiguo numero della comunità ebraica non consente spesso lo svolgersi di funzioni. Una curiosa particolarità sono le Reti da pesca cinesi, situate a pelo d’acqua sono comandate da un complesso sistema di pesi e carrucole. In tepo utile  trasferimento in aeroporto e  volo per  Bangalore (6E 412 20.30-21.35).
Arrivo a  Bangalore sistemazione  in hotel e pernottamento.
11

11° giorno 30 settembre BANGALORE – MYSORE (B/-/D)


Colazione al sacco e al mattino presto partenza per Mysore (180 Km circa 4 ore). Oggi si celebra  il Dusshera!  Una delle feste  più sentite nello stato del Karnataka e  Mysore, la  capitale  culturale,  diviene il palcoscenico di attività e  manifestazioni degne di richiamo internazionale. Il palazzo di Tipu Sultan, durante i dieci giorni di festeggiamenti viene illuminato  ogni sera da  circa  100.000 lampadine: uno spettacolo a dir poco superlativo! Come da tradizione, l’ultimo giorno, si tiene una straordinaria  processione che  vede la  partecipazione  di elefanti agghindati con cappe  riccamente  decorate, statue  di divinità inghirlandate di fiori. La processione ha inizio alle ore  14.00 ma  le strade della  città vengono bloccate già dal mattino per cui è necessario giungere a destinazione in tempo utile. La  processione lunga circa cinque kilometri origina dal palazzo di Mysore e termina nella zona  delle celebrazioni   Bannimantapa, dove  si trova  il sacro albero Banni, e dove in serata una  fiaccolata  ed uno spettacolo pirotecnico concludono festeggiamenti.
Rientro in hotel e  pernottamento.
12

12° giorno 1 ottobre MYSORE (B/L/D)


Prima  colazione. Al mattino vista del mercato di Mysore, tra i più antichi della  regione da oltre 125 anni. È un mercato molto vivace, vibrante e  coloratissimo. Tour gastronomico tra uno stand e l’altro prima  di visitare il palazzo di Mysore costruito in seguito alla distruzione del precedente palazzo, distrutto da un incendio. Gli interni sono splendidamente decorati con specchi, dipinti e vetri policromi, i pavimenti sono a mosaico e le porte sono finemente intagliate. Nel pomeriggio escursione alla Chamundi Hills, dove  in cima a questa collina si trova  il tempio Chamundeshwari consacrato alla del Kali. Al termine  delle  visite  escursione per visitare la  cittadella di Srirangapatnam. Nel corso del XVIII secolo la città divenne la capitale della regione fino al 1799, quando gli Inglesi, vinto il sovrano Tipu Sultan, la rasero al suolo.
Rientro in hotel. cena e  pernottamento.
13

13° giorno 2 ottobre MYSORE – HASSAN (B/L/D)


Prima colazione. Al mattino partenza per  Hassan (135 Km, circa   4 ore). Lungo il tragitto sosta a Sravanabelgola, il cui nome significa Monaco del Lago Bianco. Prima di arrivare alla città si nota una statua di Gomateshvara, dea appartenente alla schiera delle divinità giainiste, dell’altezza di 17,50 metri, scolpita in un solo blocco di granito da Aristenemi. Per raggiungerla occorre salire una scalinata ( è possibile fare il percorso con una portantina pagando i portatori). Ogni 12 anni viene celebrata qui il Mastakabhisheka durante il quale la statua viene decorata con pietre e metalli preziosi e benedetta con l’acqua santa. Proseguimento per Hassan e  visita dei templi di Belur e Halebid.
Situati a 16 km di distanza l’uno dall’altro i templi sono rappresentativi dell’architettura Hindu. Il tempio di Belur fu costruito nel 1116 per celebrare la vittoria degli Hoysala sui nemici Chola ed ancora oggi è attivo. Molti fregi che decorano il tempio sono incompiuti ma quelli della parte superiore sono di incredibile fattura. Intorno alla struttura principale vi sono altri templi minori, una sala in cui vengono tutt’ora i matrimoni e un alto gopuram che racconta in modo esplicito ciò che avveniva dopo le danze rituali. La costruzione del tempio di Halebid durò circa 80 anni senza giungere mai al termine, le sue pareti esterne sono ricche di fregi che rappresentano la vita dei sovrani Hoysala, divinità e animali stilizzati. Le magnifiche decorazioni all’’interno sono in pietra nera, mentre all’esterno si trova una grande statua di Nandi. Sistemazione in albergo.
Cena e pernottamento.
14

14° giorno 3 ottobre HASSAN – BANGALORE (B/L/D)


Prima colazione. Al mattino partenza per Bangalore (190 Km, circa  4  ore). Pranzo in ristorante locale. All’arrivo visita della città a  partire  dal LalBagh, il giardino botanico, fondato da Hyder ali nel 1750, oggi il parco cittadino più grande della  città. Vista del Bull Temple, uno dei templi più suggestivi e  frequentati di Bangalore che  conserva  una  scultura  granitica  che rappresenta  appunto il toro Nandi, il veicolo di Shiva.  Proseguimento del tour  della  città con sosta  fotografica  ai palazzi governativi e  al  Cubbon park, il polmone verde  della  città con i suoi 120 ettari di estensione.
Sistemazione  in hotel, cena  e  pernottamento.
15

15° giorno 4 ottobre BANGALORE – DUBAI - ITALIA (B/-/-)


Prima  colazione. In tempo utile trasferimento in aeroporto e volo per l’Italia via  Dubai. Termine dei servizi.

Note: (B/L/D): B = colazione; L = pranzo; D = Cena
L’itinerario potrebbe subire modifiche in base alle condizioni climatiche, delle strade, ai giorni di chiusura dei siti visitati, o agli orari dei voli/treni per i trasporti interni se previsti.
Il check in negli alberghi è solitamente alle ore 14.00 il check out alle ore 12.00  
Per accedere ad alcuni templi  viene richiesto di togliere scarpe e calze.
Le mance non sono obbligatorie ma sono consigliate  a autisti e guide
Per partecipare a questo viaggio occorre il visto indiano, il passaporto con la validità 6 mesi con almeno due pagine libere e due foto tessera 5 x 5 e  di un formulario on line debitamente compilato e firmato  
( http://www.indianvisaonline.gov.in/visa/ ).  E’ necessario fare pervenire a  GO ASIA il  passaporto in originale, il formulario e le foto, un mese prima della partenza del viaggio.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Ho letto l’informativa, avete il permesso di usare i miei dati.

Consenso al trattamento dei dati

Ai sensi dell'art. 23 e 130 D. Lgs 196/2003 e art. 6 comma 1 let. a) del Regolamento (UE) 2016/679


Recensioni del Viaggio

Non ci sono ancora recensioni per questo viaggio

Scrivi una recensione

Valutazione