4 giorni
Durata
Settembre
Periodo
Baku, Azerbaijan
Località

18 ottobre 2017
Champions League  Chelsea FC – AS Roma

Pacchetto volo charter 1 notte 18-19 ottobre 2017, quota per persona a partire da € 990,00

Seguendo la nostra fede insieme AS Roma in Europa

logo_roma

LA QUOTA COMPRENDE:

Volo charter 1 notte
1 bagaglio da stiva
Trasferimenti privati aeroporto / hotel / hotel / stadio Tofiq Bahramov Stadium / hotel di Baku
3 notti in hotel 5* in camera doppia
Prima colazione
Assicurazione medico-bagaglio
Mance e assistenza in viaggio

LA QUOTA NON COMPRENDE: 

Biglietto Stadio su richiesta
Assicurazione annullamento 8%
Pasti
Supplemento singola 5* a partire da € 190,00
Facchinaggio
Quanto non espressamente indicato ne “La quota comprende”.

BAKU

Baku vista dal cielo brilla come il più puro dei diamanti, un punto luce acceso lì, tra Oriente e Occidente, sulla riva del Mar Caspio. Se desiderate visitare una capitale insolita, capace di emozionarvi ancora e di stupirvi con la sua storia e la sua energia, sappiate che vi bastano meno di cinque ore di volo dall’Italia per raggiungerla e solo un weekend per amarla. Conosciuta anche come la città dei venti, in Azerbaijan, ha nell’anima la quintessenza di culture molto diverse che si sono fuse nei secoli e di architetture che coesistono in perfetta armonia, nonostante siano di impronta turca, bizantina, europea, araba, russa e americana. Accoglienti strade trafficate da auto di lusso, eleganti vie color latte incorniciate da palazzi che regalano scorci parigini e piazze regali di matrice sovietica. Sedi diplomatiche maestose, con le facciate ricamate come pizzo e illuminate ad arte dalle firme più prestigiose dell’architettura urbana, boutique sul lungomare delle più famose griffe di moda del made in Italy e locali notturni, eleganti ed esclusivi, affacciati sul Park Bulvar. Come il Pasifico & Lounge, con tanto di terrazza sul mare, il Chinar e l’ Eleven Restaurant & Lounge , dove ballare fino all’alba, dall’alto di un attico con vista sul golfo e sul nuovo Yacht Club.

DOVE MANGIARE

Il Karavansara, nella suggestiva location dell’antico Caravanserraglio, all’interno della città vecchia, offre piccoli spazi, anche molto riservati, ideali per una cena intima a lume di candela. Il menù propone le migliori specialità della tradizione azera a base di carne di pollo, agnello, manzo, verdure cotte e crude, ma anche formaggi e dolci a base di pasta di mandorle e spezie.
Su una delle strade principali della città nuova, c’è un altro ristorante da non perdere: il Fayton. Qui l’ottimo vino, bianco e rosso, accompagna l’arishta, il brodo alla menta con polpettine di carne e tagliolini, i dolmaf, tipici involtini di foglie di vite e carne e il sac, la grigliata di verdure e agnello servita su una grande piastra a forma di cappello.
Se desiderate una cucina che vi faccia sentire a casa, prenotate un tavolo al ristorante italiano Scalini, il locale è elegante e lo chef calabrese.
Ottima cucina, musica e un’atmosfera d’altri tempi li trovate al ristorante Shirvanshah Museum Restaurant, in una location museo, con tavoli apparecchiati in stile azero e camerieri vestiti secondo la tradizione.

COSA VEDERE

Tempio di Atashgah
A 20 km a nord-est di Baku, è stato il centro di culto religioso azero per più di 1.000 anni; utilizzato dai pellegrini sin dal XVII secolo, vi costruirono un monastero dove dormire e pregare. Sembra che la costruzione sia stata fatta da religiosi giunti in pellegrinaggio dall’India.

Castelli medievali
Tra questi citiamo quello di Ramany e Nardaran e quelli di Mardakan eretti come difesa del centro nel XIV secolo.

Gobustan
È un’area museo aperta al pubblico caratterizzata da numerose incisioni nelle rocce risalenti al periodo neolitico. Gli studiosi sostengono che questo luogo fosse un tempio a cielo aperto dedicato alle messe collettive e ai riti pagani. Si trova a 65 km a sud di Baku.

INFO UTILI

Il fuso orario
Lancette in avanti di 2 ore. Anche in Azerbaijan è in vigore l’ora legale con le stesse modalità dell’Italia.

La religione
Gli azeri sono in maggioranza musulmani sciiti. Vi sono comunità ebraiche con radici antiche a Baku ed in altre città del Paese, nonché una piccola comunità cattolica.

Il clima e l’abbigliamento
Il clima è temperato, con le quattro stagioni come in Italia. Nell’area circostante la capitale la temperatura varia dai 28 ai 35 gradi centigradi in estate, mentre durante l’inverno difficilmente scende al di sotto dello zero. La maggioranza della popolazione è musulmana; si raccomanda pertanto di adattare il comportamento e l’abbigliamento alle usanze locali.

Lingua ufficiale
La lingua ufficiale è l’azero; il russo è molto diffuso. Buona parte della popolazione comprende anche il turco. La conoscenza dell’inglese è in aumento, ma resta ancora limitata.

La moneta
La valuta corrente è il Manat azero (AZN – Nuovo Manat). Le valute straniere possono essere cambiate in moneta locale in numerosi uffici di cambio o negli stessi negozi. Nella capitale sono sempre più numerosi gli sportelli automatici presso i quali è possibile prelevare contanti con la propria carta di credito VISA o Bancomat (circuito “Maestro”). È possibile cambiare le valute a Baku e nelle altre città principali ed è consigliabile munirsi di moneta di piccolo taglio.

L’elettricità
220 V con prese a due spinotti. Non è necessario adattatore.

Il telefono
Per telefonare in Italia comporre 0039 seguito dal prefisso della città con lo zero e dal numero. Per telefonare dall’Italia in Azerbaijan comporre 00994 seguito dal prefisso della località senza lo zero e dal numero desiderato. Il sistema GSM è attivo in Azerbaijan; vi sono accordi di roaming tra gestori italiani ed azeri, per cui è possibile utilizzare il telefonino italiano.

I trasporti
L’aeroporto internazionale Bina di Baku si trova a 30 km dalla capitale. Il tragitto in taxi dura circa 40 minuti con un costo che varia tra i 10 e i 20 USD circa. Se si sceglie di utilizzare il taxi nelle principali città azere è necessario concordare prima il prezzo di ogni tragitto.

Le mance
Non è uso comune lasciare mance; solitamente sia gli alberghi che i ristoranti aggiungono al conto il prezzo del servizio.

Lo shopping
L’Azerbaijan è conosciuto per i propri tappeti. Tra gli altri prodotti vi sono sete, ceramiche e oggetti in rame. Il trasporto di qualsiasi oggetto culturale, anche se privo di valore artistico, è soggetto all’autorizzazione del ministero della Cultura e ad una tassa di esportazione. I negozi sono aperti dalle 9:00 alle 19:00 dal lunedì al venerdì e dalle 9:00 alle 13:00 il sabato.

La cucina
La cucina azera è un misto tra le tradizioni turche e quelle dell’Asia Centrale. Molto frequente è il riso (plov), utilizzato in quasi tutti i piatti, condito con le spezie e mescolato con carne e pollo. Altro piatto sempre presente è il kebab, piatto tipico della Turchia, carne preparata come l’arrosto, condita con frutta secca e spezie e fatta arrostire al fuoco in modo verticale. I prodotti agricoli non sono numerosi, comunque si trovano in gran quantità patate e cavoli, che vengono utilizzati nelle grandi minestre. Un piatto particolare è il dogva, preparato con yogurt e spinaci mescolati con riso e carne. Tradizionali sono poi i piatti di pesce fresco e affumicato del mar Caspio. Come il caviale, molto apprezzato è lo storione che viene venduto ai turisti al porto di Baku. Piatto di derivazione turca è il kutab, un pasticcio di spinaci e zucca. Le bevande azere sono varie: molto apprezzato è il tè nero dolce che viene bevuto in piccoli bicchieri. I vini e liquori sono prodotti anche localmente (anche se la maggioranza della popolazione è di religione musulmana); molto popolare è la vodka russa così come molti altri liquori importati dalla Georgia e dalla Turchia. A Baku si possono trovare molte bevande europee, come la birra, normalmente rara e poco conosciuta in altre località.

PROCEDURA VISTO 

Visto per turismo valido per 30 giorni di permanenza:

  • Passaporto valido 6 mesi con almeno due pagine visti libere
  • Modulo da compilare in ogni sua parte: Scarica il Modulo allegato
  • 2 Fototessere su sfondo bianco

NOTA BENE

La consegna di tutti i documenti utili per la richiesta del visto dovrà essere tassativamente entro il : 04 settembre 2017 Dopo tale data il costo del visto aumenterà di € 200,00 causa richiesta d’urgenza.

Per informazioni e delucidazioni: asroma@ultraviaggi.it oppure +39 06 6797386

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Ho letto l’informativa, avete il permesso di usare i miei dati.

Consenso al trattamento dei dati

Ai sensi dell'art. 23 e 130 D. Lgs 196/2003 e art. 6 comma 1 let. a) del Regolamento (UE) 2016/679